JAZZ AD ALTA QUOTA
01 maggio 2018

Pubblicato da admin il

“ … Once in a present past, I suddenly lost my own way.

A starve creature never filled up dragged the one who gave me the key of life and all the things in me fell apart.

I couldn’t believe it.. It was my turn to bring my love back and let her complete her mission … “

 

La storia del jazz è attraversata da nomi di grande spessore e tra questi non può non essere ricordato quello del sassofonista Wayne Shorter, musicista che ha vissuto e scritto in prima persona gran parte della storia di questo genere.

Costante del suo percorso musicale e di vita è la continua ricerca: Shorter, sempre affascinato ed incuriosito dalla realtà, la reinterpreta attraverso un personale processo creativo, sviluppato sin da bambino, anche grazie alla sua grande passione per libri e film.

“Glimpses of Lives Project” prende spunto da questa sua peculiarità e, partendo da alcune composizioni shorteriane, cerca di rappresentare diverse scene di vita e tematiche. Da qui il nome del progetto, in italiano “scorci di vite” e la decisione di inserire la voce come punto focale di esso: i testi originali, aggiunti a quasi tutti i brani, permettono infatti una più immediata e personalizzata ricezione della storia descritta.

Il progetto, nato da un’idea della cantante Giulia Tadiello, accompagnata dal pianista Yazan Greselin, dal contrabbassista Giulio Corini e dal batterista Matteo Frigerio, volontariamente esclude dal suo organico il sassofono, così da rendere una personale interpretazione dei brani scelti, pur cercando di rimanere fedele alla musica dell’autore e alla filosofia insita in essa.

Il percorso musicale di Shorter va di pari passo con quello spirituale: ciò lo porta ad uscire dai canoni convenzionali; la sua musica diventa una sorta di stream of consciousness.

Gli arrangiamenti dei brani scelti per il progetto tengono conto del multiforme percorso umano e musicale dell’artista. Sono caratterizzati da momenti con tempi dispari e cambi metrici, a pedali con voce recitante, il tutto cercando sempre di creare diverse e stimolanti possibilità di interplay per i musicisti.

Concerto presso la sala musicale del Ristorante Funivia Lago Maggiore

Le offerte della serata, acquistabili alla biglietteria della funivia:

 

Per i soci Laveno Eventi (tessera rinnovata al 2018)

Andata e Ritorno funivia & Aperitivo 10€

Andata e Ritorno funivia & cena alla carta 35€

 

Per in non soci

Andata e Ritorno funivia & Aperitivo 15€ (non soci)

Andata e Ritorno funivia & cena alla carta 40€ (non soci)

 

 

ATTENZIONE! IN CASO DI MALTEMPO LA SERATA VERRA’ POSTICIPATA A SABATO 5 MAGGIO

Categorie: EventiMusica

1 commento

Avatar for admin

mara albert · 1 Maggio 2018 alle 15:45

EVENTO RINVIATO AL 5 MAGGIO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: